Viaggi per gli amanti del freddo



Freddo, dove sei? I "freddofili" d'Italia se lo chiedono ormai da settimane, complice l'ennesimo autunno più mite del solito, che priva del piacere di indossare sciarpe e cappotti, fare pupazzi di neve e divertirsi a pattinare su laghetti ghiacciati all'aperto. Se il vostro sogno più segreto è divertirvi sottozero, imitando le gesta della principessa di Frozen, protagonista di una fiaba animata che tanto successo ha avuto nel mondo, ecco le mete più adatte per una vacanza... ghiacciata!

 

 

IceHotel - Jukkasjärvi , Svezia

Sognate di dormire in un letto fatto di ghiaccio, circondati da pareti di spesse lastre semi-trasparenti e magari di bervi un bell'aperitivo con tanti cubetti (dentro e fuori dal bicchiere)? Esultate, il vostro sogno si è realizzato! Vi basterà prendere il primo volo per la Lapponia svedese, e prenotare una camera all'IceHotel di Jukkasjärvi, un piccolo comune posto non molto lontano dai confini con Finlandia e Norvegia. Questa magnifica struttura, nata nel 1991, è attiva solo da novembre a gennaio, i mesi più freddi in Svezia, ed è mantenuta ad una temperatura costante tra i -3 e i -8 °C affinché nulla si sciolga. Qui artisti di fama mondiale si contendono la realizzazione di hall, suite e ambienti vari, in un gioco di sfumature, sculture e disegni che è la cifra dell'hotel più freddo del mondo.

 

Festival delle Sculture di Ghiaccio - Bruges, Belgio

Le bellissime Fiandre, una delle regioni del Belgio, sono ricche di monumenti, attrazioni e luoghi magici dove gli occhi si spalancano e la bocca rimane aperta dallo stupore. Bruges, però, ha deciso già da qualche anno di fare le cose in grande, oganizzando lo straordinario Festival delle Sculture di Ghiaccio, che dal 21 novembre e fino al 4 gennaio 2015 riempirà la città di sculture ghiacciate che avranno come tema principale "La terra degli Hobbit", una saga romantica e appassionante ripercorsa attraverso lavori tutti scolpiti nell'acqua "solida", tra fate, troll e orologi magici. Il festival, che resterà aperto tutti i giorni (compreso Natale e Capodanno) sarà accessibile acquistando il biglietto d'ingresso dal costo di 15 euro, 13 per gli anziani e 11 per i bambini e ragazzi fino a 14 anni.

 

Central Park Ice Rink - New York

Pattinare con i grattacieli di New York nello sfondo è un cliché cinematografico, ma anche un sogno per molti. Il Central Park Ice Rink (chiamato Wollman Rink per ragioni commerciali) è probabimente la pista di pattinaggio urbana più famosa e conosciuta al mondo, situata nella east-side di Central Park, a poca distanza dallo Zoo cittadino. Qui, acquistando un biglietto dal costo che va dagli 11 ai 18 dollari (nei giorni festivi si paga di più), potrete sentirvi per un istante parte di una produzione hollywoodiana, volteggiando e ammirando uno scenario illuminato a festa, magari approfittando delle non rare nevicate che rendono New York ancora più bella, dalla mattina alla sera (gli orari vanno dalle 10 alle 23 il venerdì e il sabato, alle 19 la domenica, le 22 il mercoledì e giovedì e alle 14.30 il lunedì e martedì).

 

Mendenhall Glacier - Juneau, Alaska

Visitare un ghiacciaio è sempre un'esperienza incredibile, specie negli ultimi anni con il progressivo ritirarsi delle lingue di ghiaccio in alta montagna a causa del progressivo innalzamento delle temperature medie sulla Terra. Visitare il Mendenhall Glacier, in Alaska, è però qualcosa di ancora più incredibile. Qui, giochi cromatici del ghiacciaio trasformano il classico scenario biancastro in delicate sfaccettature azzurre, topazio e turchese, in grotte che possono essere visitate dall'interno per scoprire come la natura ha agito in questi luoghi, ma anche fermarsi ad ammirare l'intero panorama lungo le sponde del lago, ghiacciato in inverno e bellissimo da navigare in estate. Nella zona c'è un centro visitatori ampio e ben attrezzato, e il luogo è rapidamente raggiungibile da Juneau, capitale dell'Alaska.