Manicomi abbandonati



Volete fare una vacanza tutt'altro che scontata? Siete stanchi del solito giro dei Castelli oppure delle classiche passeggiate tra i Borghi più belli d'Italia? Abbiamo qualcosa che fa per voi: una vacanza nei manicomi abbandonati. Sì, proprio così. Nel mondo, soprattutto negli Stati Uniti, esistono ex strutture psichiatriche ora in disuso che possono essere visitate. Se siete appassionati di film dell'orrore, potreste trovare quest'idea ancora più interessante.

Per aiutarvi, vi proponiamo i quattro ospedali psichiatrici con le storie più raccapriccianti al mondo. Sono tutti visitabili e sono una meta assolutamente "non convenzionale".

 

 

Trenton State Hospital, New Jersey

Trenton State Hospital

L'Ospedale di Stato di Trenton ha iniziato la sua vita con le migliori intenzioni. Tutto cambiò quando il dottor Henry Cotton divenne direttore dell'ospedale nel 1907. Il dottor Cotton credeva che la malattia mentale potesse esser curata allo stesso modo di qualsiasi malattia infettiva. Questo lo portava a sottoporre i suoi pazienti a trattamenti a dir poco invasivi, arrivando, tra le altre cose a una triste consuetudine: togliere i denti ai suoi pazienti.

 

Whittingham Hospital, Londra

Anche questo centro nasce con le migliori intenzioni scientifiche: il Whittingham Hospital di Londra era una volta il più grande istituto mentale in Gran Bretagna ed è stato un pioniere nell'uso di elettroencefalogrammi. Un luogo che oggi si presenta come un antico edificio vittoriano. A dir poco fantasmagorico nella sua “eleganza”.

 

Danvers State Hospital, Massachusetts

Internamento di lusso in questo ospedale del Massachussetts, negli Stati Uniti: camere private per i pazienti, ampie vetrate in modo da far entrare la luce del sole. Un design gotico ma a suo modo elegante, tanto da ispirare una nutrita serie di film, il più famoso dei quali è Session 9, girato nel 2001 da Brad Anderson.

 

Topeka State Hospital, Kansas

Un giornalista del Topeka Capital-Journal, quando andò in visita alla struttura riportò immagini raccapriccianti di persone legate alle sedie, con catene in ferro. Un orrore protrattosi troppo a lungo. Il Topeka State Hospital è stato chiuso per sempre solo nel 1997 e oggi è completamente abbandonato.