Cinque mete non convenzionali per il Natale



Il Natale è sempre più vicino! Se questa è la frase più ricorrente in ufficio con i colleghi che vi "sfidano" a passare un Natale diverso, o a casa dove vostra moglie è decisamente stanca di cucinare per un esercito, forse vale la pena fare le valigie e partire, alla ricerca di un Natale non convenzionale tra cultura, natura e tradizione. 

Abbiamo selezionato per voi cinque mete, assolutamente diverse tra loro, ma legate da un fil rouge, proprio il colore del Natale, per trascorrere le feste in luoghi, e modi, totalmente diversi da come avete fatto finora.

 

 

Riga, un viaggio culturale

Nominata come Capitale europea della cultura 2014, Riga è una città che merita di essere visitata durante tutto l'anno. In questo periodo, però, complici le prime nevicate e gli addobbi natalizi, la prima città lettone acquista un fascino ancor più importante, che la qualifica come meta culturale per eccellenza. Passeggiando tra le strade di Vecriga, il quartiere antico, scoprendo le delicate architetture del quartiere Art Nouveau o visitando uno dei tanti musei, questo luogo non potrà che stupire e incantare, anche a Natale.

 

Deserto di Atacama, un viaggio avventuroso

Natale nel deserto? L'idea potrebbe sembrarvi quanto meno bislacca, ma provate a immaginare l'emozione di ammirare un vero e proprio manto stellato che, per tutta la notte, si stende sopra i vostri occhi, regalandovi la più naturale ed enorme illuminazione natalizia che avete mai visto. Questo è il deserto di Atacama, situato nel nord del Cile, una zona talmente arida che non vi è piovuto per 400 anni consecutivi, ma dove le temperature scendono spesso sotto zero. Un Natale all'insegna dell'avventura, adatto a chi cerca emozioni nuove.

 

Innsbruck, un viaggio tradizionale

Una cioccolata calda, passeggiando tra mercatini di Natale dalla tradizione secolare, ammirando monumenti e ascoltando canti natalizi. Innsbruck, e con essa tutta l'Austria, è la meta più indicata per chi vuole riscoprire la tradizione e le emozioni di questa festa, "tornare bambino" in un clima che è assolutamente indicato per le famiglie, che potranno così ritrovarsi insieme e concedersi una vacanza all'insegna della bellezza.

 

Antigua, un viaggio estivo

Le immagini del telegiornale che mostrano gente festeggiare il Natale in costume da bagno vi hanno finalmente convinto? Volete abbandonarvi per qualche giorno, o anche pù, ai piaceri di un'estate fuori stagione? Non vi resta che partire per Antigua e Barduba, uno degli arcipelaghi più belli dei Caraibi. Qui, tra distese di sabbia assolate, foreste incontaminate e mare cristallino, potrete sorseggiare un cocktail in spiaggia con tanto di cappellino rosso, per ricordarvi che è Natale, sì, ma con il clima di Ferragosto!

 

Jungfrau Bahn, un viaggio ad alta quota

Dopo essersi stati in America Latina, torniamo in Europa, e precisamente in Svizzera. Qui si trova la Jungfrau Bahn, la più alta ferrovia del Vecchio Continente, che attraversa nelle profondità il monte dello Jungfrau, partendo dai 2.000 metri di Kleine Scheidegg e inerpicandosi fino ai 3.354 metri dello Jungfrau, dove una terrazza panoramica ci permetterà di ammirare lo spettacolo di montagne innevate e paesaggi da fiaba che sono la cifra delle Alpi svizzere.

Articoli correlati