The Walking Dead, in Belgio



The Walking Dead? Andate a Bruges e girate l’angolo! Non è uno scherzo. Se siete fan della nota serie televisiva (che sta spopolando tra teen agers e non), dove dei poveri umani cercano di sopravvivere all’avanzata degli zombie (e alla conseguente autotrasformazione) e devono muoversi tra macchine vuote, fango, fango e fango…allora non serve volare in America per vedere una scenografia autentica.

A Chatillon, piccolo paesino belga, si trova un cimitero di auto che ha dell’incredibile e che farebbe accapponare la pelle a tutti coloro che adorano le auto d’epoca e ogni anno palpitano ancora per la cara vecchia MilleMiglia.

 

 

Ebbene, pare che a Chatillon di cimiteri d’auto d’epoca in origine ce ne fossero almeno 4. Ma di chi erano queste auto? I racconti si perdono intorno alle avventure della Seconda Guerra Mondiale, quando sembra che questi autoveicoli venissero usati dai soldati americani durante le operazioni militari.

Terminata la Guerra sono state lasciate lì (anche se, nelle idee dei legittimi proprietari doveva trattarsi di un lascito solo temporaneo). E invece lì sono rimaste, dal momento che il costo per riportarle indietro (tasse incluse, alla fiscalità americana non è mai sfuggito nessuno), era troppo alto. Ben cinquecento relitti d’epoca che hanno tante storie da raccontare, ma di cui purtroppo oggi, come simbolica testimonianza della storia, ne rimangono solo un centinaio. Tra le foglie e qualche scoiattolo, insomma, una sceneggiatura alla The Walking Dead che farà felici gli appassionati di questa serie dal successo mondiale.