Viaggi autentici, il progetto di My7lives



Ormai è cosa nota che il turismo sta diventando sempre di più “esperienziale”, ma cosa vuol dire questo? Che, ad esempio, il classico viaggio sta cedendo il posto al “pacchetto” itinerante: il che vuol dire che se andate in Marocco magari potrete trovare associato al vostro viaggio la visita alle concerie dei Berberi, oppure in vacanza invernale al Lago di Ginevra un percorso di gusto all’interno delle cioccolaterie. Fin qui ci siamo, ma non basta, Stiamo parlando infatti sempre di pacchetti turistici che, se sicuramente divertenti, peccano forse di autenticità.

Per rispondere a queste esigenze, è nato My7lives, un sito che sarà lanciato ufficialmente il prossimo luglio e che mette in comunicazione persone del luogo con i turisti. Come? Se sono animato da una passione (sono ad esempio un surfista di Honolulu), posso mettermi a disposizione del turista facendo vivere un’esperienza autentica. Due annotazioni: il servizio è ovviamente a pagamento, ed è rivolto solo ai privati. Il punto è: cosa sei disposto a offrire al turista che viene a trovarti nel tuo paese (che, badate può essere anche un borghetto arroccato nell’appennino molisano), qual è il quid in più che traccia la differenza tra un turismo convenzionale e quello fatto con le persone del luogo? La visita a laboratori d’artigianato tipici? Bene, vanno bene anche quelli, se li sapete raccontare.

 

 

L’idea del sito è tutta italiana, anche se è stata messa a punto a New York. Una bella novità è il codice etico dell’iniziativa: su My7lives troveranno spazio solo quelle esperienze di viaggio che rispettano gli animali, l’ambiente e le tradizioni culturali delle comunità. Non verrete mai accompagnati alla caccia alla balena al largo delle coste del Giappone per capirci.

Un altro punto di forza sono i viaggi green, sempre nella prospettiva equo-solidale, e qui veniamo al punto. In occasione del lancio del sito è stato lanciato un concorso che partirà il 7 maggio: ogni potenziale concorrente dovrà caricare sul blog l’esperienza che sarebbe disposto a offrire a un turista di passaggio nella sua città. I premi saranno tre: il primo all’idea più originale in assoluto, consiste in 4.500 dollari in biglietti aerei, mille dollari di crediti da spendere sul sito e 500 dollari cash per le spese di viaggio. L’idea più “green” sarà premiata invece con 1.000 dollari in crediti per il sito e altri 1000 andranno a quella più sportiva. Quindi cosa aspettate? Cominciate a scaldare le idee!