Swarovski World, l'Austria più brillante



Swarovski World, l'Austria più brillante Alizada Studios / Shutterstock, Inc.

A cosa pensate se vi diciamo Austria? Abbiamo fatto un esperimento in redazione e abbiamo detto tutti le prime tre cose che ci sono venute in mente. Ha vinto Vienna, la capitale, seguita dall'architettura e dai dolci, Sacher Torte e Palle di Mozart. A nessuno è venuto in mente Swarovski. E a voi?

Eppure Swarovski è da sempre sinonimo di cristallo. E di regalo costoso. Se siete già passati per le forche caudine delle liste di nozze, avreste dovuto pensarci. Ancora di più se siete amanti del lusso sfrenato e della meravigliosa bellezza dell’inutile (perché no?). Se rientrate in queste categorie, la prossima volta che andrete in Austria, sappiate che lo Swarovski Kristallwelten è il posto che fa per voi. Un luogo magico, che già dall’ingresso vi accoglie in tutto il suo folklore tirolese: sorveglia la struttura un gigante dei boschi, che prende forma da una collina verde. Dalla sua bocca una cascata, e i suoi occhi sono di cristallo. No, non siete finiti in un racconto di Tolkien, è tutto vero!

 

 

Questo tempio della nota casa austriaca si trova poco distante da Innsbruck, a Wattens, poco più a est della città.

Cosa troverete al suo interno? Vi facciamo qualche esempio, tanto per farvi rendere conto di cosa parliamo quando parliamo di lusso sfenato.

C’è il Duomo di Cristallo che, con i suoi 590 specchi incastonati nella cupola, crea un vortice di colori e suoni. Cristalli curativi vi aspettano nel Kristalloskop, con il suo caleidoscopio. Avete fame? Bene, che ne dite di fare uno spuntino all’interno di un ghiacciaio che non si scioglierà mai? Non mancano divertimenti per i più piccoli, nel teatro dei cristalli.

Ammaliati da tutto questo rifulgere di luce stavamo per dimenticare la parte più importante: la galleria. Qui potrete trovare di tutto. Avete bisogno di posate Swarowsky? Ci sono. Oppure quello che vi serve è quel meraviglioso portagioie per la vostra camera da letto? Anche. Disponibili addirittura lenzuola e complementi d’arredo filigranati con cristalli. Mano alla carta di credito, che speriamo per voi non sia di cristallo anche lei!

PS: qui in redazione abbiamo deciso di fare un corso accelerato di extralusso per non commettere mai più simili errori!