New York cambia skyline con l'Obelisco



Empire State Building, Chrysler Building? Inchinatevi di fronte all'Obelisco! Al 432 di Park Avenue, una delle location più celebri di New York, proseguono senza sosta i lavori di realizzazione di quello che è già il grattacielo più alto della città e di tutto il mondo Occidentale, anche più alto della Freedom Tower che ha segnato la rinascita del World Trade Center dopo il terribile attentato dell'11 settembre 2001, quando le Twin Towers, fino ad allora gli edifici più alti della Grande Mela, crollarono sotto i colpi del terrorismo.

Il grattacielo, il cui nome ufficiale è quello dell'indirizzo nel quale si trova, 432 Park Avenue, si presenta agli occhi attoniti dei passanti come una costruzione estremamente lineare, semplice, con le centinaia di finestre che sembrano essere l'unico elemento distintivo degno di nota. Quasi un ritorno alla tradizione, si potrebbe dire, mentre nel resto della città e del mondo sorgono edifici dalle forme più disparate, dal tondo alla scheggia di vetro, dal curvilineo al cuspidato.

 

 

L'Obelisco, con i suoi 425,50 metri (l'altezza finale sarà ancora maggiore, considerata l'antenna che verrà montata in cima), è costituito da 96 piani e ospita 104 appartamenti. Chi volesse acquistarne uno dovrà sborsare una cifra compresa tra i 13 e i 75 milioni di euro; niente da fare, invece, per l'attico che è già stato venduto alla cifra record di 95 milioni di euro.

Insieme agli edifici del nuovo World Trade Center (chiamati One, Two, Three, Four, Five e Seven) che vanno da 417 a 288 metri, allo One57 e al 1717 Broadway, il più alto hotel dell'emisfero occidentale, l'Obelisco contribuirà a ridisegnare lo skyline di New York, una città che ha fatto della propensione verticale un biglietto da visita sin dal 1909, quando venne inaugurata la Metropolitan Life Tower, alta 213 metri, e che per quattro anni fu il grattacielo più alto al mondo. Il 432 Park Avenue ha superato di 8,53 metri la Freedom Tower, che si attesta a 417 metri, che diventano 541,33 metri con l'antenna (1776 piedi, come l'anno nel quale, il 4 luglio, gli Stati Uniti proclamarono la loro Indipendenza dal Regno Unito). Certo, data la concorrenza asiatica neppure l'Obelisco riuscirà a riportare la città sul tetto del mondo, ma sarà sicuramente un'opera di carattere, così come intesa dal suo progettista, l'architetto uruguaiano Rafael Viñoly Beceiro, archistar che ha collezionato progetti in tutto il mondo, improntati a linee morbide e decise, ma senza eccessi particolari.