Festival del Film di Roma: la Capitale sul grande schermo



Anche quest’anno nella Capitale tornano le grandi star del cinema. Dal 16 al 25 ottobre le strade di Roma si riempiono di attori e attrici che, tra una passerella e l’altra, tra una conferenza stampa e un’apparizione sul red carpet (un red carpet di 60 metri!) con abiti all’ultimo grido, si concedono una passeggiata nella città eterna.

Come ogni anno, il set del Festival del Film di Roma – e mai termine fu più appropriato – è quello dell’Auditorium Parco della Musica, per l’occasione vestito a festa e inondato da giornalisti e fan che si appostano al di là delle transenne dalle prime ore del mattino sperando in uno scatto insieme alla celebrità del cuore. Dietro la maestosa struttura non poteva che esserci una grande mano: quella dell'architetto Renzo Piano.

Il festival nasce nel 2006 e da allora è l’evento di punta della cinematografia non solo romana ma italiana, che ogni anno presenta dei punti fermi, ma anche delle novità.  Quella di quest’anno vede il pubblico in sala protagonista assoluto, chiamato a votare per assegnare i principali premi ai film delle quattro sezioni in concorso: Gala, una selezione di grandi pellicole popolari, dunque pensate per il grande pubblico; Cinema d'oggi, in cui si dà spazio a registi sia affermati che emergenti; Mondo Genere, che raccoglie film dei più svariati generi cinematografici; Prospettive Italia, che rappresenta uno spunto di riflessione sulle nuove linee di tendenza del cinema italiano.

Il pubblico in quest’edizione del Festival è dunque sovrano, ma manca nemmeno una giuria tecnica di addetti ai lavori che ha il compito di assegnare premi di rilievo come il Marc’Aurelio alla Carriera, per celebrare l’opera di un maestro dell’arte cinematografica.

 

 

La parola d’ordine della manifestazione è una e una soltanto: cinema. Ma eventi come questi sono anche le perfette occasioni per vedere dal vivo star che si possono ammirare solo dallo schermo di casa. Allora vi lasciamo con alcuni degli ospiti che hanno illuminato il red carpet partendo dal più atteso e applaudito, la star di Holliwood Richard Gere che ha presentato il film 'Time Out of Mind'. Non è poi mancata un po’ di atmosfera revival anni ’80 con il mitico gruppo inglese degli Spandau Ballet, che ha dominato il tappeto rosso della prima serata.

Dalle icone internazionali a quelle nostrane con apparizioni di Asia Argento, figlia ‘dannata’ dell’altrettanto dannato padre, il regista Dario Argento, Giorgio Pasotti che ha presentato il suo film d’esordio alla regia, l’ex compagna di Pasotti, Nicoletta Romanoff, che è la madrina in carica dell’evento.

E poi Cristiana Capotondi, Sergio Castellitto, Diego Abatantuono e Tomas Milian, ricordato per il suo verace ruolo di Er Monnezza. Che a Roma non poteva proprio mancare.

Divertentissimi anche gli imprevisti che hanno regalato una nota di colore all’elegante festival. Uno su tutti? La Iena Enrico Lucci che ha letteralmente baciato il posteriore della Valeria Marini nazionale.

Le sorprese possono essere ancora tante perché il festival non è ancora finito: non vi resta che restare sintonizzati!