Muro di Berlino, gli eventi per i 25 anni dalla caduta



La città di Berlino e tutta la Germania si preparano a celebrare uno storico anniversario: il 9 novembre prossimo, infatti, saranno trascorsi 25 anni esatti dall'abbattimento del Muro di Berlino, la costruzione che per quasi 30 anni divise le due parti della futura capitale tedesca e un intero popolo. Tante le iniziative in programma, tutte improntate al recupero della memoria storica e alla trasmissione di un messaggio di pace, particolarmente importante in questo periodo di tensioni e conflitti in diverse parti del mondo.

La compagnia aerea AirBerlin, ad esempio, è stata autorizzata a sorvolare Berlino alla minima altezza di 1.000 metri con tre aerei, dei Bombardier Dash Q400 (aerei leggeri per voli regionali, ad elica e non con motori a reazione come i principali velivoli in uso nell'aviazione commerciale) con tre aerei che seguiranno il percorso del muro per l'intera lunghezza. L'evento sarà particolare già dal numero di volo degli aerei, che ricorderà il 1989 (anno di abbattimento del muro), il 1990 (anno di riunificazione della Germania) e il 1991 (scelta di Berlino come capitale federale).

Dall'aereo, i fortunati passeggeri potranno assistere all'installazione artistica Lichtgrenze di Christopher e Marc Bauder, che hanno installato lungo i 19 chilometri del fu Muro oltre 8.000 palloncini biodegradabili illuminati a LED. Le luci rimarranno in loco per due giorni, dal 7 al 9 novembre, per poi essere liberate tutte insieme in un volo che consegnerà al cielo messaggi di pace, libertà e fratellanza tra le genti.

Thierry Noir, artista contemporaneo francese, decorerà invece con la sua vena pittorica due parti del Muro rimaste in piedi e conservate. Questi blocchi, alti quasi quattro metri, saranno poi trasportati presso l'aeroporto di Tegel, il principale scalo cittadino, dove rimarranno visibili ai viaggiatori fino alla primavera 2015.

Le attività che celebreranno la caduta del Muro, però, non riguarderanno solo Berlino e la Germania. In Italia sono già partite alcune iniziative molto interessanti: a Palermo, in Palazzo Ziino, la mostra Luftbrücke (Ponte del cielo) collegherà idealmente Berlino con la città siciliana attraverso una mostra multimediale di fotografia e suoni promossa dal Goethe-Institut. A Roma, l'ambasciata di Germania ha inaugurato un concorso "coloratissimo": in giro per la Capitale si potrà fotografare, e farsi fotografare, accanto a una Trabant viola, l'auto storica della Germania comunista. Chi vincerà questo concorso, potrà volare per qualche giorno a Berlino, e scoprire così le bellezze di questa città, finalmente riunita.