Quicket, un'app per socializzare in aereo



Prendete un aereo, un posto in Economy e una fila di sedili occupata da perfetti sconosciuti. Il clima ideale per un viaggio all'insegna della noia. Eppure, c'è un mezzo più semplice per cancellare le ore passate negli stretti sedili di questi aerei sempre più enormi: il proprio smartphone. Non parliamo però dei classici giochi di carte o delle mail di lavoro, che fanno tanto mainstream, ma della socializzazione con i propri compagni di viaggio.

Difficile attaccare bottone con la signora o il ragazzo di turno, ma la tecnologia viene in nostro aiuto. Quicket è un'applicazione, presente nel Play Store di Google e nell'Apple Store già da diverso tempo, che permette di prenotare i voli, conservare le ricevute elettroniche che servono per il check-in (come fanno le app ufficiali delle compagnie aeree), ma che con l'ultimo aggiornamento ha aggiunto una funzione tutta votata alla socialità: il check-in.

 

 

 

Scegliendo di condividere le informazioni sul proprio viaggio, nella rete interna di Quicket o anche su Facebook, l'applicazione andrà a ricercare collegamenti tra più viaggiatori sullo stesso aereo e, per chi vuole, di essere messi in contatto attraverso una chat privata. In questo modo, potremmo parlare con qualcuno situato magari alla fila precedente o immediatamente successiva, conoscerlo nel "safe space" della chat e, se lo ritenessimo opportuno, di approfondire la conoscenza semplicemente scambiandoci il numero di sedile, o incontrandoci nella lobby dell'aereo.

L'obiettivo di questo nuovo servizio, che non funzionerà in automatico ma solo su esplicita autorizzazione dell'utente (che potrà scegliere tra non condividere nulla, condividere le informazioni su Quicket e, infine, sia su Quicket che su Facebook), è di passare una parte del viaggio in maniera più piacevole, avvicinare persone che non si conoscono e, last but not least, uccidere i tempi morti che sull'aereo sembrano non passare assolutamente mai.

Buona idea, o ennesima "invasione" nella vita altrui da parte degli onnipresenti telefoni intelligenti? Fateci sapere cosa ne pensate!