I 50 anni del Ponte Verrazzano



Tanti auguri, Verrazzano Bridge! Uno degli storici attraversamenti di New York, il Ponte di Verrazzano, ha compiuto lo scorso 18 novembre 50 anni. Questa struttura monumentale, che collega Staten Island e Brookyln superando la foce del fiume Hudson, venne infatti inaugurata il 18 novembre 1964, durante il mandato del sindaco Robert F. Wagner e fu costruita in appena cinque anni su progetto dell'architetto svizzero Othmar Ammann, realizzatore anche del Ponte George Washington, il più trafficato al mondo, che si trova sempre a New York.

All'epoca della sua inaugurazione, il Ponte di Verrazzano (dedicato al navigatore italiano del Cinquecento) era il ponte sospeso più lungo al mondo, e ancora oggi è considerato un capolavoro di ingegneria e progettazione.

 

 

 

Lungo complessivamente 1.600 metri, presenta una luce (la distanza tra i due piloni di sostegno) di 1.298 metri, che si elevano sul mare per circa 70 metri, mentre i piloni sono alti ben 210 metri, come il più alto dei grattacieli di Milano. Diviso in due sedi stradali sovrapposte da sei corsie ciascuna, la seconda delle quali inaugurata cinque anni dopo il livello superiore, è un importantissimo snodo di traffico, al quale si accede previo pagamento di un pedaggio che va dai 4 ai 10 dollari a seconda del mezzo che si guida.

Iconico, e simbolo del rinnovamento continuo della città di New York, il Ponte di Verrazzano viene utilizzato come punto di partenza per l'annuale Maratona, un evento che porta in città centinaia di migliaia di persone tra atleti, dilettanti e semplici turisti, ed è inoltre "attraversato" da tutte le navi che, giungendo via mare nella Grande Mela, si recano verso il porto cittadino, nel New Jersey. Al pari della Statua della Libertà e di Central Park, insomma, il Verrazzano Bridge è uno dei monumenti che rendono questa città un must-visit.