Happy Index, i paesi più felici del mondo



La felicità è tutta intorno a noi, direbbero gli ottimisti cronici. Felici sì, ma a che costo? risponderebbero i pessimisti. Domande simili se le sono poste i realizzatori dell'Happy Planet Index, una speciale classifica che misura, in scala da 1 a 100, la felicità netta dei singoli stati mondiali, cercando non solo di fornire una panoramica funzionale e globale della felicità in relazione alle varie zone del mondo, ma anche sfatare alcuni miti comuni, tra i quali quello che "i soldi fanno la felicità", perché non tutti gli stati presenti in classifica (ne manca una decina circa, dalle due Coree, alla Somalia e ad alcuni stati dell'Africa e dell'America centrale) rispettano l'equazione reddito maggiore = felicità maggiore.

 

 

I dieci paesi più felici al mondo, infatti, sono tutti situati nel cosiddetto "sud del mondo", e benché alcuni siano piuttosto sviluppati, sono abbastanza lontani dalle medie economiche dei paesi occidentali e del "nord del mondo". In prima posizione, infatti, troviamo il Costa Rica, che ottiene un punteggio di 64,4/100, seguito a ruota dal Vietnam con 64 punti, mentre la Colombia si classifica terza, a 59,8 punti, lievemente distaccata dalle prime due posizioni. Dal quarto al decimo posto, poi, è territorio di conquista dei paesi dell'America Latina: Belize, El Salvador, Giamaica, Panama, Nicaragua, Venezuela e Guatemala, con punteggi che vanno dal 59,3/100 al 56,9/100 della decima classificata, il Guatemala appunto.

Una vita più semplice, il clima mite per buona parte dell'anno e una maggiore tendenza fisiologica alla felicità possono essere addotti a motivazioni di questi risultati, che sono diametralmente opposti a quelli delle grandi potenze. In ottica G8, ad esempio, vediamo che il Regno Unito è solo 41°, con 47,9 punti, seguito dalla Germania al 46° posto, la Francia al 50° e l'Italia al 51° (46,4 punti, e ancora una considerazione generale di "paese felice", che diventa poco felice sotto i 45 punti).

Il Canada, generalmente considerato terra di rapporti sociali tranquilli e ottime possibilità di vita, si auto giudica come paese non molto felice, guadagnando la 65° posizione, ma fa molto meglio dei vicini Stati Uniti, che sprofondano alla 105° posizione, con appena 37,3 punti sui 100 complessivi, mentre la Russia è addirittura 122esima a 34,5 punti, con livelli simili a Mongolia, Kazakistan, Repubblica Ceca, Danimarca e Portogallo.

Interessanti i posizionamenti di alcuni stati africani. Mentre la maggior parte del paese oscilla tra il poco felice e il triste, vi sono quattro stati che si posizionano nella zona dei felici, ovvero Marocco, Algeria, Tunisia e Madagascar. Insomma, se volete essere felici, non sempre il vostro sguardo dovrà posarsi sulla Scandinavia o sulla "Land of freedom" statunitense. Basta dare uno sguardo a questa infografica per rendersene conto!