Musei gratis, tante presenze in tutta Italia



L'iniziativa promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC) di aprire gratuitamente tutti i musei pubblici ogni prima domenica del mese ha riscosso, anche nel primo appuntamento di questo 2015, una partecipazione davvero sostenuta, segno vivo che gli italiani non hanno perso il contatto con il mondo culturale, e anzi approfittano quando possono di queste iniziative. Non è un caso, infatti, che alcune recenti statistiche hanno visto i nostri concittadini aumentare - pur a fronte dei problemi economici generati dalla crisi - la spesa per musei, mostre e teatri, con un positivo indotto per il mondo museale.

Complice anche il periodo festivo, l'apertura di musei e monumenti gratuita ha fatto registrare lunghe code e partecipazioni ben superiori alle attese. Dal Ministero, infatti, hanno diffuso dati piuttosto incoraggianti: a Pompei, il sito archeologico più grande d'Italia, nella sola mattinata di ieri si sono registrati più di 10.000 ingressi, insieme ai 2.700 di Ercolano. A Firenze, nelle sette strutture aderenti all'iniziativa (Uffizi, Galleria dell'Accademia, Museo del Bargello, Galleria Palatina, Giardino di Boboli, Cappelle medicee e Palazzo Davanzati), si sono avuti nelle prime ore della giornata 20.500 ingressi.

 

 

Ottimo anche il riscontro nelle altre città, come ad esempio Torino, dove il Polo Reale, che include Palazzo Reale, Museo Archeologico, Biblioteca Reale e Galleria Sabauda ha registrato ben 3.000 ingressi, una cifra di gran lunga superiore alla media stagionale e del periodo. A Roma, culla della cultura nazionale, l'apertura straordinaria (che proseguirà, pur in forma diversa, anche oggi e domani, giorno dell'Epifania) ha riguardato Colosseo, Foro Romano, Palazzo Barberini, Galleria Borghese, Pantheon e altri ancora.

Il ministro Dario Franceschini ha espresso grande soddisfazione per i risultati di partecipazione pubblica, ringraziando anche Papa Francesco che, nel corso dell'Angelus domenicale di ieri, aveva invitato le decine di migliaia di fedeli presenti ad "approfittare della bella giornata per visitare i musei".