Tariffe roaming in calo in Europa



Tariffe roaming in calo in Europa dal web

Da questa estate telefonarsi e scambiare messaggi dalle destinazioni turistiche sarà ancora più semplice e meno costoso.

Le tariffe roaming in Europa, chiamate, sms e traffico dati sono calati. I motivi principali sono due: scattano i nuovi tetti imposti dalla Commissione Europea e gli operatori si sono adeguati all'uso sempre più diffuso dei dispositivi di telefonia mobile per fare qualsiasi cosa, lanciando tariffe che includono traffico all'estero.

Se i turisti europei possono avvalersi di queste nuove tariffe roaming, lo stesso non si può dire per chi viaggia negli Stati Uniti, sono rincarate infatti le tariffe standard negli Usa, un modo forse per compensare gli sconti europei.

 

 

Quando si va all'estero è importare valutare:

- Il paese di destinazione: è necessario sapere prima di tutto se il nostro gestore telefonico ha un'offerta specifica per il paese dove ci stiamo dirigendo per le nostre vacanze. La situazione è piuttosto complessa, cambia da operatore a operatore, ma sopratutto da Paese a Paese. Alcuni gestori hanno offerte molto competitive sull'Europa mentre altri includono nella tariffa Europea anche altri Paesi (più di 40) che non appartengono alla Comunità Europea. Altri gestori ancora preferiscono adeguarsi alla tariffa nazionale del Paese in cui ci stiamo dirigendo.

- Valutiamo l'opzione di attivare una sim di un operatore diverso dal nostro per prendere un'offerta di roaming specifica, possiamo risparmiare ma abbiamo l'inconveniente di dover avvisare amici e parenti del cambio numero

- Verifichiamo se  le cosidette "Eurotariffe" sono compatibili con gli altri piani europei di quell'operatore per il roaming, che possono essere più o meno convenienti a seconda del traffico che utilizziamo (sms, chiamate, roaming).

- Se invece preferiamo solo navigare su chiavette e tablet in Europa e Usa, ci sono novità anche in questo ambito.

- Per quanto riguarda gli Stati Uniti il nostro consiglio è quello di trovare un operatore telefonico con un'offerta ad hoc, in quanto le tariffe a consumo base sono raddoppiate rispetto allo scorso anno.

- Diversa invece la situazione per molte destinazioni turistiche extra Unione Europea come India, Thailandia, Cina, Australia e Africa. Spesso in questi Paesi le soluzioni più convenienti sono o navigare in wi-fi dove è possibile o utilizzare servizi VoIP come Skype.

 A questo punto non resta che decidere quale tariffa o offerta attivare e mettersi in viaggio per la nostra vacanza!