I migliori aeroporti del mondo

La classifica stilata dagli utenti del portale eDreams



Volete sapere quali sono i migliori aeroporti del mondo? Eccovi accontentati! Il portale online di booking eDreams ha diffuso i risultati di una ricerca che, grazie alla collaborazione di ben diciottomila clienti/recensori, ha letteralmente dato i voti ai principali scali aeroportuali del mondo, con due classifiche distinte: i dieci migliori e i dieci peggiori aeroporti del mondo.

A farla da padrone nella classifica "buona" è, un po' a sorpresa, l'aeroporto di una città non-metropoli: l'aeroporto di Dusseldorf, in Germania, valutato con un punteggio di 4,52 su 5: organizzazione "tedesca", controlli efficienti e non eccessivamente lenti, tanti e comodi collegamenti con la città e le destinazioni vicine.

 

 

Salgono sul podio anche lo scalo di San Francisco, che ha ottenuto un risultato di poco inferiore a quello di Dusseldorf, e lo Stoccolma-Arlanda, il più importante aeroporto della capitale svedese. Seguono in classifica l'aeroporto Narita di Tokyo, il Changi di Singapore (ormai da diversi anni nei piani alti di quasi tutte le classifiche di questo genere), l'Helsinki-Vantaa, il Trudeau di Montréal, l'aeroporto internazionale di Bangkok, il Franz Josef Strauß di Monaco di Baviera e, al decimo posto, il Chhatrapati Shivaji Airport di Mumbai, in India.

Passiamo al lato negativo, quello dei dieci aeroporti peggiori al mondo. Qui, purtroppo, si registra la presenza di uno scalo italiano, quello di Roma Ciampino (3,34/5), che non si è adeguato ai sempre maggiori flussi turistici (oltre 5 milioni di passeggeri ogni anno) e che presenta importanti carenze infrastrutturali.

Il peggior aeroporto del mondo è quello di Rio de Janeiro, che gli utenti di eDreams hanno valutato come caotico, lento e poco sicuro, problemi questi sicuramente importanti, anche in vista delle Olimpiadi del 2016. Pessimo risultato anche per lo Schönefeld di Berlino, con la capitale tedesca che attende ormai da anni l'apertura dello scalo di Brandenburg, che si "classifica" al secondo posto tra i peggiori.

Record poco invidiabili anche per il Rafic Hariri di Beirut (3° posto), il Mohammed V di Casablanca (4° posto), il Guarulhos di San Paolo del Brasile (6° posto), il Comodoro Arturo Merino Benitez di Santiago del Cile (7° posto), il Luton di Londra (8° posto), il Menara di Marrakech (9° posto) e quello di Cancun, al decimo posto.

(Foto in apertura: ©Sorbis / Shutterstock.com)