Volare a Tokyo con Lufthansa

Con Lufthansa si può volare a Tokyo facendo un solo scalo in Germania. Io ho volato su Haneda (l’aeroporto più vicino al centro di Tokyo) facendo scalo a Monaco, dove ho avuto l’occasione di provare la lounge della compagnia aerea.
In questa pausa tra i due voli mi sono goduta un po’ di relax sdraiata su una delle chaise longue. La vista era su una parete ricoperta da una gigantografia di una foresta: non male per staccare la spina!

Dopo questa breve tappa a Monaco sono partita per Tokyo a bordo di un Airbus A340-600.

Il mio viaggio è stato comodo e rilassante ed è stato reso ancora più piacevole dall’ottima accoglienza a bordo. Dall’ospitalità delle assistenti di volo, che mi hanno accolta sorridendo e durante il volo passavano più volte a chiedere se andava tutto bene, all’amenity kit omaggio della premium economy, che includeva anche un paio di ciabattine che mi hanno fatta sentire come a casa. Oltre a queste, l’amenity kit comprende tappi per le orecchie, mascherina, calzini, kit per l’igiene dentale e una salviettina.

Nella premium economy vengono offerti anche una bottiglietta d’acqua e un paio di ciabattine (entrambi molto comodi per i voli notturni come il mio), oltre a un drink alla frutta come benvenuto. E ho apprezzato il fatto che venisse offerto tè verde, tra le altre bevande, perché favorisce la circolazione. La cosa più unica, poi, è stata la possibilità di usare la Wi-Fi Flynet, disponibile a bordo per tutto il volo.

La piattaforma di entertainment di Lufthansa offre dai documentari ai film più recenti (La La Land, Moonlight, Manchester by the Sea), dagli audiolibri ai videogiochi, dalla TV in tempo reale alle serie tv. Non mancano alcuni programmi speciali come Space to Relax, per rilassarsi con le immagini prese dall’astronauta dell’ESA Thomas Pesquet durante la missione di 6 mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. O il video FlightFit, dove Alexey Gaevskij in 9 passi spiega come sedersi più comodamente per migliorare la propria esperienza di volo. Ma si possono guardare anche delle lezioni di fitness da replicare seduti, seguendo il video con i giocatori dell’FC Bayern Monaco.
Ci sono anche 10 minuti di sottofondo di pianoforte, consigliati per chi vuole meditare o per chi vuole conciliare il sonno.

Volando in premium economy ho potuto provare poltrone più confortevoli: queste sedute offrono il 50% di spazio in più rispetto alla economy e una maggiore distanza dalla fila davanti. La poltrona comoda, il poggiatesta regolabile e il cuscino ergonomico mi hanno permesso di dormire comodamente e arrivare piuttosto rilassata a Tokyo.
E la premium economy è speciale anche per quanto riguarda i pasti, che vengono serviti in stoviglie di porcellana, con posate di acciaio. Io ho scelto il menù vegetariano, e ho gustato piatti europei all’andata e pietanze asiatiche al ritorno.
Dell’Airbus A340-600 ho apprezzato anche che le toilette fossero al piano di sotto: in questo modo nessun passeggero viene disturbato dal viavai durante il volo.

E il mio viaggio è…volato via!

Commenta

VitaDaTurista

VitaDaTurista

Novità da Vita da Turista