Destinations by Italians in the WorldNorvegia

Norvegia, una terra “mossa dalla natura”

OsloOslo, panorama sulla Norvegia

Powered by nature, mossa dalla natura.

Questo è lo slogan che l’Ente del turismo ha scelto per raccontare questa terra straordinaria, dove il buio della notte è rischiarato dalle mille luci dell’aurora boreale e dove terra e mare si uniscono in un abbraccio che tocca ogni aspetto della natura.

Destinations by Italians in the World, il format nato in casa Valica per raccontare il mondo visto con gli occhi dei nostri connazionali, fa tappa in Norvegia, e per arrivarci ha scelto Gabriele Saluci, uno dei travel blogger più in vista del panorama nazionale, capace di raccontare attraverso foto, video e diari di viaggio le sue esperienze ai quattro angoli del globo in maniera coinvolgente ed emozionante.

Si partirà da Tromsø, la “capitale della Lapponia norvegese”, città situata nell’estremo nord della Scandinavia, non lontana da quella Capo Nord che un po’ tutti conosciamo per essere il punto più settentrionale di tutto il continente europeo.

Qui Gabriele potrà ammirare lo spettacolo naturale dell’aurora, con l’aiuto del nostro primo connazionale che incontrerà, Francesco Galbiati di NorthernShots Tours, un tour operator specializzato che organizza escursioni, di un giorno o anche di una settimana, alla scoperta delle meraviglie che solo la Norvegia sa offrire al visitatore.

Prima, però, un brindisi da Mack, il birrificio che da quasi un secolo e mezzo produce, in uno dei punti più a nord del mondo, oltre 60 distillati diversi: birre, soprattutto, ma anche sidro, bevande analcoliche, tè e ogni genere di bevanda lavorata utilizzando le limpide, e freschissime, acque delle Lyngsalpene, le Alpi di Lyngen.

Dopo il soggiorno nell’Hotel Thon, una catena alberghiera che raccoglie al meglio l’essenza del design scandinavo, il secondo giorno sarà dedicato interamente all’esplorazione della natura norvegese, dapprima con la visita al PolarPark, dove Gabriele potrà ammirare i progetti volti alla conservazione della fauna locale e in particolare modo ai lupi, e poi con il viaggio verso Andenes da dove, se il tempo lo permetterà, potrà nuovamente godere dello straordinario spettacolo dell’aurora boreale.

Il terzo giorno sarà dedicato all’on the road, con un bel viaggio di alcune ore in direzione Sortland, uno dei punti dove è più forte la presenza della cultura e del popolo Sami, lungo la Strada turistica nazionale norvegese.

Da qui, poi, il viaggio proseguirà tutto nella natura, con una visita alla bella fattoria NordtunGård, dove si producono numerose qualità di formaggio, una vera eccellenza enogastronomica che nasce dalla lavorazione attenta e meticolosa del formaggio di capra.

Dopo la visita al Museo dei Cetacei e la cena, avventura in notturna per Gabriele, che potrà godere di un’escursione in montagna eccezionale, arrampicandosi sulle rocce costiere a caccia del luogo più panoramico dove ammirare le “Luci del nord”.

Nelle due giornate successive, l’attenzione si sposterà dalla terra al mare, e in particolare ai cetacei, con ben due “safari marittimi” che permetteranno al nostro blogger di ammirare capodogli e balene che frequentano queste acque, limpide e cristalline. In fondo, i safari dei cetacei sono tra le esperienze più belle che un turista possa concedersi nel nord della Norvegia, e sicuramente anche Gabriele saprà come godere al meglio di questa esperienza, anche grazie all’aiuto e ai consigli dell’altro nostro connazionale, Daniele, che Gabriele potrà conoscere durante il viaggio.

L’ultimo giorno coinciderà con l’arrivo a Oslo, la capitale norvegese e simbolo di una straordinaria convivenza tra l’uomo e la natura. Una città a misura d’uomo, con poco meno di 700.000 abitanti, ma che concentra elementi storici e culturali davvero avvincenti, come il Parco di Vigeland o la Fortezza di Akershus, senza ovviamente dimenticare le testimonianze della civiltà vichinga, che ha segnato la storia stessa della Norvegia medievale.

Sei giorni forse sono pochi per conoscere da vicino tutta la Norvegia e le sue incredibili bellezze, ma Tromsø, Andenes, Sortland e Oslo saranno le tappe che permetteranno a Gabriele, e a tutti noi che seguiremo la sua avventura, di sognare e vivere la magia della Norvegia.

Commenta