I racconti di Human Safari

Human Safari, in Thailandia con Made

Camera Hotel in Thailandia

È partito insieme all’agente di viaggio Diana Sanguinetti, e ci racconta com’è stata la sua avventura targata Sognando la Thailandia 5.

Human Safari, vlogger vincitore del premio Macchianera Award 2017 come Miglior Travel Blogger, è stato uno dei protagonisti dell’edizione 2018 del format. Format che quest’anno ha visto anche la partecipazione di Eden Made con la sua accurata selezione di strutture e la proposta di itinerari ed esperienze di viaggio dal sapore unico.

Non era una prima volta, quella di Human Safari in Thailandia: Nicolò – questo il suo nome all’anagrafe – era già stato nella Terra del Sorriso, ma in quest’occasione ha avuto modo di avvicinarsi ad un altro volto del Paese.

Ad accogliere Human Safari è stata una Thailandia lontana dai circuiti turistici più battuti, una Thailandia che si mostra agli occhi del visitatore con la sua natura incontaminata e un patrimonio di bellezze che conserva ancora oggi la sua anima autentica.

La prima riflessione di Human Safari, infatti, è strettamente legata alla differenza tra la Thailandia delle spiagge e del mare, quella più celebre e amata dai turisti di tutto il mondo, e la Thailandia del Nord, che custodisce le sue città antiche ricche di storia e di templi affascinanti. Luoghi come Chiang Rai e Chiang Mai, che sono state tappe del suo viaggio, sono meno turistici rispetto a posti come Krabi e Bangkok, ed è proprio questo il loro punto di forza.

Il nord della Thailandia è anche una terra dove è facile incontrare i tradizionali villaggi thailandesi, e Human Safari ha avuto la possibilità di entrare in contatto in prima persona con i loro abitanti, sperimentando il loro modo di vivere e la loro quotidianità. Un’esperienza che lo ha particolarmente coinvolto, e che si è arricchita di ulteriori emozioni nel corso delle escursioni e degli itinerari organizzati per lui da Made.

‘Una guida eccezionale, tra le migliori e meglio preparate che abbia mai incontrato in viaggio’. Queste le parole che Human Safari ha utilizzato per descrivere la guida che lo ha accompagnato nell’itinerario proposto da Eden Made incentrato sul turismo sostenibile.
Perché fare turismo sostenibile in Thailandia è un’attività unica nel suo genere, merito della straordinaria natura thailandese fatta di alte cascate e paesaggi mozzafiato.

La natura è del resto stata protagonista anche nella selezione di strutture Made presso cui il vlogger ha soggiornato durante il suo soggiorno in Thailandia. L’Aruntara River Side, boutique hotel dallo stile esclusivo ed elegante, non è solo un resort di livello, ma una realtà ricettiva che risulta perfettamente incastonata nella sua cornice naturale grazie alla sua eccezionale posizione sul fiume.

Bellissime e confortevoli, le strutture Made erano ad una certa distanza dai principali centri urbani della zona, immersi in una vegetazione rigogliosa che le rende un vero e proprio buen retiro per il viaggiatore in cerca di relax, di contatto con la natura e di immersione nel verde della Thailandia.

Al rientro dal suo viaggio, Human Safari fornisce anche dei consigli utili al viaggiatore che sta programmando il suo prossimo viaggio proprio in Thailandia.

Provare delle esperienze a contatto con la natura condite da un pizzico di adrenalina, come zip-line o rafting sulle acque del fiume.

Assaggiare il cibo locale, poiché la Thailandia è il regno dello street food, ma prestando attenzione soprattutto alle norme igieniche che sono molto diverse rispetto a quelle occidentali, onde evitare spiacevoli imprevisti.

Il racconto di Human Safari lascia emergere una Thailandia diversa dai soliti itinerari, che si fa scoprire attraverso la sua natura, la sua storia e il suo patrimonio di tradizioni dal valore inestimabile che fa venire sempre una gran voglia di tornare in questo angolo di paradiso del Sud Est Asiatico.

Commenta