Human Safari in Thailandia – Il Racconto di Viaggio

Human Safari al ritorno dalla Thailandia ci ha rilasciato una breve intervista. Ecco le sue impressioni e qualche utile consiglio di viaggio

Human Safari è stato uno dei testimonial di Sognando la Thailandia 5 insieme all’agente di viaggio Diana Sanguinetti.

Al suo ritorno gli abbiamo fatto qualche domanda…

 

 

L’Intervista

 

1. È stata la tua prima volta in Thailandia?

No, ero già stato in Thailandia tre volte prima di partire per Sognando la Thailandia 5.

 

2. Con Sognando la Thailandia 5 tu e Diana avete visitato le città storiche del nord del Paese. Quali differenze hai notato rispetto alla Thailandia del mare e delle spiagge tanto amata dai turisti?

Sono delle zone meno turistiche e sicuramente più interessanti rispetto ai percorsi più battuti. E durante il vostro soggiorno, non incontrerete neanche un italiano!

 

3. Come hai affrontato il volo a/r e quali sono i plus che caratterizzano la Business Class di Qatar Airways?

Il volo è stato un’esperienza unica. È stato un viaggio molto lungo, per cui è stata necessaria una giornata intera di volo all’andata e una al ritorno. Viaggiare nella Business Class di Qatar Airways rappresenta sicuramente un altro modo di viaggiare, con standard molto elevati.

 

4. La Thailandia è la patria dello street food: tu cosa hai assaggiato che ti ha particolarmente colpito?

Purtroppo durante i primi giorni del mio viaggio in Thailandia sono stato colpito da una forte intossicazione alimentare, per cui ho preferito non dedicarmi troppo allo street food. Anche se, solitamente, è il fulcro culinario dei miei viaggi, stavolta ho dovuto prestare un pizzico di attenzione in più!

 

5. Il nord della Thailandia è ricco di città antiche e templi. Qual è stato il luogo storico che ti ha maggiormente impressionato?

Il nostro itinerario non prevedeva tanto dei luoghi storici nel vero senso della parola. Ma sono stato parecchio colpito dai villaggi dove vive la gente comune e dal loro modo di vivere di ogni giorno.

 

6. Tanta storia, ma anche tanto verde. Cosa ne pensi delle attività e dell’itinerario proposto da Made incentrato sul turismo sostenibile?

La proposta di Made mi è piaciuta molto, e ho trovato la guida davvero eccezionale, una delle migliori e meglio preparate che abbia mai avuto durante i miei tanti viaggi.

 

7. L’offerta di attività ed escursioni è stata all’altezza delle tue aspettative? Qual è stata l’escursione che ti ha maggiormente colpito?

Abbiamo fatto dei percorsi interessanti, visto belle cascate e paesaggi. L’ultima cascata in particolare è stata un vero spettacolo. Personalmente avrei inserito anche attività più movimentate come zip-line o rafting sul fiume.

 

8. Com’è stato soggiornare in Thailandia e che tipo di strutture ti hanno accolto?

Le strutture erano tutte bellissime e confortevoli, purtroppo abbastanza lontane dal centro. Era quindi necessario ricorrere a dei servizi come Uber o passeggiare per circa 20 – 30 minuti.

 

9. Raccontaci una curiosità che ti ha particolarmente stupito durante il viaggio targato Sognando la Thailandia 5.

Le botteghe e, in generale, le attività commerciali spesso appendono all’esterno dei giganteschi alveari/nidi di vespe. Ho scoperto poi essere una pratica tradizionale di buon auspicio per gli affari.

 

10. Qual è la cosa che un turista non dovrebbe mai fare in Thailandia e quale quella che, invece, dovrebbe fare assolutamente?

Dovrebbe assaggiare il cibo locale in tutte le sue forme, ma evitare ciò che l’istinto gli dice di non mangiare. Le norme igieniche non sono come in Occidente ed è facile incorrere in conseguenze indesiderate.

 

11. Cosa ti ha lasciato l’esperienza di Sognando la Thailandia 5?

La voglia di tornare nuovamente in Thailandia, magari per farmi un altro tatuaggio!

 

12. Com’è stato viaggiare con un Agente di Viaggio di professione?

Io stesso sono un ex agente di viaggio, e io e Diana svolgiamo allo stesso modo molte attività legate ai nostri rispettivi lavori. Entrambi, ad esempio, organizziamo viaggi di gruppo e ad entrambi piace girare video dei posti che visitiamo. Devo dire che ci siamo proprio trovati sulla stessa lunghezza d’onda.

Commenta

Vita da Turista

Vita da Turista