Ciaspole Gourmet

La montagna, si sa, mette fame, soprattutto dopo qualche ora di intensa attività fisica con le ciaspole ai piedi.

L’inverno in Trentino, infatti, non sarebbe lo stesso senza le passeggiate con le tipiche racchette da neve che, se da un lato sono accessibili a tutti dati i diversi gradi di difficoltà, dall’altro consentono di ammirare con lentezza gli scenari incantati offerti dalla natura trentina.

Circondati da tanta bellezza, tuttavia, arriva il momento in cui gli stomaci cominciano a reclamare, e anche in questo caso il Trentino ha la soluzione a tutti i problemi. Sono moltissimi, infatti, i sentieri ‘a misura di ciaspola’ che conducono verso malghe e rifugi del Trentino, luoghi eletti della gastronomia locale. È all’interno di queste strutture dal fascino tradizionale che si possono provare alcuni dei migliori piatti della cucina trentina, dai celebri e gustosi canederli allo spezzatino con la polenta, magari accompagnati da un calice di buon vino locale.

Sono, questi, percorsi che permettono di coniugare vacanza attiva e vacanza gastronomica, con un’offerta ricchissima che vede protagoniste tutte le deliziose valli del territorio.

Nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, in fondo alla Val di Rabbi, Malga Stablasolo avvolge con la sua atmosfera fiabesca, comparendo tra le vegetazione circostante come un piccolo miraggio. Percorrendo il sentiero che parte da località Plan e percorrendo circa 4 chilometri si arriva finalmente alla malga, dove è già pronto in tavola un saporito tagliere di salumi e formaggi del territorio che faranno esultare le vostre papille gustative.

Gusto, fascino d’altri tempi e l’estrema bellezza delle Dolomiti di Brenta è ciò che vi aspetta, invece, a Malga Ritorto di Madonna di Campiglio che, con il suo scenografico balcone panoramico, garantisce un’esperienza unica nel suo genere.

Non poteva mancare all’appello, in questo tour del Trentino che unisce attività fisica e palato, la Val di Fassa: dal Passo San Pellegrino parte una passeggiata di circa 4 chilometri che porta al Rifugio Fuciade, una tappa di gusto imperdibile. A San Martino di Castrozza, invece, una breve ciaspolata di 20 minuti da Passo Rolle conduce al Rifugio Capanna Cervino, nella splendida cornice delle Pale di San Martino.

E cosa dire dell’Alpe Cimbra? Qui la tappa di gusto ha un solo nome: Malga Millegrobbe che, con i suoi patti base di selvaggina e Vezzena, il formaggio tipico della zona, regala degli autentici viaggi nel gusto trentino.

Non perdetevi tutti gli altri itinerari del Trentino: sono tanti, uno più gustoso dell’altro e da provare insieme alle tante altre attività che questo meraviglioso posto d’Italia vi riserva.

Commenta

VitaDaTurista

VitaDaTurista

Novità da Vita da Turista