Idee di viaggio

Campeggi a Roma e Firenze, per vivere le città d’arte en plein air

Le vacanze in campeggio sono spesso associate a vacanze a diretto contatto con la natura, magari al mare; eppure esiste un’ampia offerta che riguarda anche i campeggi e i villaggi turistici a due passi dalle principali città d’arte italiane, in una prospettiva di viaggio che unisce il piacere green a quello di visite a base di arte e storia.

È possibile, infatti, ‘rinunciare’ a strutture da city break come hotel e bed and breakfast per preferire soluzioni originali, campeggi che spesso si trovano in piccole, deliziose zone verdi negli immediati dintorni delle città.
Sono strutture perfettamente a misura di famiglia, con servizi pensati per ospiti dai più piccoli ai più grandi che spaziano dall’animazione alla piscina, passando per mini club che fanno la gioia dei bambini.

Tante le peculiarità dei campeggi vicini alle città d’arte, proprio perché dedicati ai turisti en plein air che vogliono allo stesso tempo scoprire le bellezze artistiche e architettoniche di alcune delle città più famose al mondo, che ogni anno richiamano milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. I campeggi delle città d’arte sono spesso sempre aperti, offrono servizi come bus navetta che, insieme ai mezzi pubblici, collegano le strutture al centro storico, alla stazione dei treni e all’aeroporto.

Esempi perfetti di questa tendenza sono sicuramente i campeggi a Roma, la Capitale italiana, tra le città d’arte più famose al mondo. Forte di monumenti come il Colosseo e il Pantheon, o di musei come la Galleria Borghese e il Complesso del Vittoriano, vanta campeggi e villaggi per ogni budget e gusto, sia vicini al centro storico che dotati di centri sportivi integrati, fino ad arrivare a sistemazioni Glamping per soddisfare le esigenze di chi è in cerca di un campeggio di lusso.

I camping all’interno del Parco di Vejo, quelli a ridosso del Tevere e quelli sul mare del Lido di Ostia sono, invece, le soluzioni ottimali per i viaggiatori all’aria aperta che vogliono godersi il verde senza allontanarsi dal centro città.

In fatto di campeggi, la ‘capitale del Rinascimento’ italiano non è da meno: i campeggi a Firenze esprimono al meglio il concetto di una vacanza che unisca arte e natura.
Situati a pochi minuti dalla città, si trovano concentrati soprattutto in zone come Fiesole, Impruneta, Rignano sull’Arno, Figline Valdarno e San Piero a Sieve famose per il verde che le circonda.

Scegliere una di queste strutture vuol dire approfittare del verde della campagna e dell’enogastronomia toscana, ma avendo la possibilità di raggiungere velocemente la vicina Firenze, con i suoi monumenti e i musei famosi in tutto il mondo.

 

Commenta