Estate 2018, dove andare in vacanza risparmiando in Italia e in Europa

È tempo di vacanze! Finalmente, con l’arrivo della bella stagione, anche le ferie si fanno prossime, e dopo un anno di duro lavoro tutti noi non vediamo l’ora di concederci qualche giorno di relax.

Spesso, però, il trambusto quotidiano tra lavoro e casa non ci permette di studiare come vorremmo la meta delle vacanze, e dunque non è raro che la scelta alla fine ricada su soluzioni di ripiego, costose e magari poco soddisfacenti.

Quest’anno, però, abbiamo un alleato in più per organizzare i nostri viaggi, e farlo all’insegna del risparmio: stiamo parlando di Holidu.it, il primo motore di ricerca per case vacanza che opera sul mercato italiano ed europeo, comparando prezzi e servizi e permettendo un risparmio complessivo fino al 55% sul prezzo originariamente proposto.

 

 

Vacanze italiane: il trionfo (inatteso) del Molise

Una regione così piccola che per molti non esiste nemmeno. Eppure il Molise ha tantissimo da offrire, tra città d’arte, paesaggi naturali e le sue spiagge Bandiera Blu, come quelle di Termoli.

È proprio il Molise a conquistare, nel 2018, la palma di destinazione più economica d’Italia, con un prezzo medio di 99 euro/notte. E se pensate che sia una meta poco “fashion” dove trascorrere le ferie, vi basteranno pochi giorni per ricredervi!

Più in generale è il Sud Italia a essere terra di risparmi, senza però rinunciare a tutta la bellezza di un territorio dove incontriamo mare e montagna, città d’arte e mete della vita notturna, tradizioni e novità.

Basilicata e Abruzzo si posizionano rispettivamente al 2° e 3° posto di questa speciale classifica, con costi medi di 103 e 109 euro/notte, ed è proprio il 2018 l’anno giusto per scoprire i Sassi di Matera o le spiagge a misura di famiglia di Montesilvano e Silvi Marina.

Più costose le mete di tendenza come la Puglia (135 euro) e la Sardegna (167 euro), ma è il Trentino Alto Adige che conquista la palma di meta più costosa d’Italia, con i suoi 155 euro per notte, solo un euro in più della Toscana, a 154.

Per quanto riguarda le singole località di vacanza, Palermo permette di pernottare con soli 93 euro a notte: un’ottima idea per godere delle sue architetture arabo-normanne senza spendere troppo, e riservando così il vostro budget per cene, souvenir e divertimenti!

Amatissimo il Salento, con la straordinaria Gallipoli che propone prezzi medi di 177 euro per notte, certamente molto meno di Positano o Capri, in cui una notte in piena stagione (soprattutto nel periodo di Ferragosto) può arrivare a costare fino a 432 euro.

 

 

L’Europa che ci piace costa meno (soprattutto il Mediterraneo)

Spesso una vacanza fuori dai confini nazionali solletica e stuzzica l’attenzione dei giovani e delle coppie, che vogliono concedersi qualche giorno lontani dal quotidiano… e dall’Italia! Se l’intenzione è quella di risparmiare, la meta di tendenza di quest’anno è l’Albania, con i suoi 53 euro per notte.

Sono molte le località di mare albanesi sempre più frequentate dai turisti italiani, come ad esempio Velipoja (non lontana da Scutari) e Capo Rodoni, con il suo promontorio calcareo coperto da una fitta vegetazione, senza dimenticare Durazzo e Valona, una sorta di “Rimini dell’Albania”.

La vicina Croazia è, in rapporto, decisamente più costosa, ma offre una organizzazione e un’accoglienza turistica più approfondite. In questo caso, i prezzi medi delle case vacanze croate si aggirano sui 120-130 euro a notte, un prezzo equivalente, in termini di paragone, a quello che troverete in Cilento e nel Gargano (125 euro circa per ambedue le destinazioni).

Meta prediletta dai giovani, la Spagna può essere una buona idea per un gruppo di ragazzi che parte alla volta della prima vacanza in solitaria. Sebbene i prezzi, soprattutto nelle località più rinomate, oscillino intorno ai 180 euro/notte, è possibile ripartire il costo su più persone, abbattendo così il prezzo finale e concedendosi una vacanza senza spendere eccessivamente.

Come in Italia, anche all’estero i prezzi virano abbastanza se si sceglie di partire a settembre invece che ad agosto, mese nel quale – soprattutto in Spagna e Grecia – è possibile trovare lunghi periodi soleggiati e con temperature miti che rendono una vacanza al mare particolarmente piacevole.

In questo caso Grecia, Croazia e Spagna sono le mete più interessanti, con prezzi variabili dai 96 euro della Costa Brava a un massimo di 137 euro per la rinomata Costa Azzurra; più in generale, il risparmio medio scegliendo le ultime settimane d’estate è di quasi il 40%.

Commenta

Vita da Turista

Vita da Turista