Cinque cose da fare appena arrivati in Thailandia

La Thailandia è un mondo assolutamente diverso dal nostro (e con nostro intendiamo quello italiano), ma che un punto in comune ce l’ha: il carattere colorito e animato delle città e di coloro che le vivono.

Bangkok si presenta al turista come una capitale da 7 milioni di abitanti (legalmente registrati, ma tra immigrati irregolari, turisti e lavoratori che arrivano dalle periferie la cifra si appresta a raddoppiare pressoché tutti i giorni), dove il traffico sembra perennemente impazzito, e dunque anche guidare, soprattutto per la guida a destra, può risultare ancor più difficoltosa.

 

{loadposition adsensetestuale}

 

Ecco perché inizieremo, nel parlare delle cose da fare assolutamente appena giunti in Thailandia, da un bel viaggio in tuk tuk.

 

Un viaggio in tuk tuk

Riadattamento thailandese dei nostri Apecross, trasformati in una sorta di taxi aperti, i tuk tuk sono dei mezzi coloratissimi, sui quali vengono trasportati merci da vendere al mercato o intere famiglie ammassate in pochissimo spazio. Economici e flessibili, si insinuano tra le strade, dove carretti di venditori ambulanti e autobus sfrecciano senzano alcuna regola. Sicuramente il modo più caratteristico per scoprire la Thailandia.

 

Il massaggio thai

Mentre in Italia il centro benessere può essere considerato un lusso, e non tutti sono disposti a spendere centinaia di euro pur di sentirsi meglio, il relax in una “spa” (se così possiamo chiamarla) thailandese costa appena 400 bath, circa 10 euro, e ci permette di scoprire i magnifici benefici del massaggio thai, che riscalda i muscoli e rilassa come i sorrisi e gli occhi allegri degli abitanti di questa bellissima terra.

 

Surfare in città

Sì, Bangkok dista appena qualche chilometro dall’Oceano Indiano, ma il surf in città è un’emozione tutta diversa! Ecco perché, appena atterrati a Bangkok e presa confidenza col traffico impazzito, dovrete fiondarvi a provare il flowboard, una grande piscina nella quale vengono simulate le onde dell’oceano e voi, in piedi su un surf appositamente studiato, potrete provare l’emozione (cadute comprese) di sfidare i flutti in tutta sicurezza!

 

Una cena tipica thailandese

A chi non piace la cucina thailandese? Una volta provata la rielaborazione dei tanti locali italiani, ecco che avrete finalmente l’opportunità di sperimentarla sul posto. Un insieme di spezie, sapori piccanti e agrodolci, gustosi piatti di carne e verdure serviti a ogni angolo, dalle bancarelle in mezzo alla strada ai locali più chic. Il consiglio però è uno: sperimentate! Non lasciatevi sedurre dal confort di un locale climatizzato, quando la strada è il ristorante più gourmand nel quale far passare la fame. In fondo siete in vacanza, e potete osare!

Aperitivo sui grattacieli

Quale modo migliore di concludere la vostra prima (ma anche la seconda, terza e così via) giornata a Bangkok se non con un aperitivo in una delle terrazze dei grattacieli che dominano la città? Dal famoso Sky Bar (protagonista finale della scorsa edizione di Pechino Express) al Pullman G, un mojito a centinaia di metri di altezza (come quello che sta bevendo in foto la nostra viaggiatrice) vi farà dimenticare fatica e jet lag e chiudere in bellezza la giornata.

Commenta

VitadaTurista

VitadaTurista

Novità da Vita da Turista