Sognando la Thailandia 2015 – I viaggiatori scoprono il running

Prosegue il viaggio di Sognando la Thailandia 2015, tutto a base di sport e bellezze da scoprire nella magica Thailandia.

Oggi, il nostro narratore d’eccezione, Daniel, ci racconta come lui e le ragazze si sono approcciati, dopo il Muay Thai, al running, una delle tre “specialità” sportive, insieme al golf, che costituiscono il programma del viaggio di quest’anno. Un racconto simpatico e spigliato, come i nostri protagonisti, tutto da leggere!

“Leonard, please remember we aren’t a champion like you”. La nostra supplica amorevole verso Leonard, il nostro pluridecorato istruttore di Muay Thai che ci sta seguendo anche nel progetto running. Lui con il suo solito sorriso e il suo fisico agile e asciuttissimo, tira su’ il pollice e ci fa capire che manca ancora poco.

 

E adesso viene il bello.. Si corre in salita.Mandatemi un elicottero!#particonunafoto #sognathai15 #corricon #tatroma

Posted by Vita da Turista on Sabato 12 dicembre 2015

Dopo qualche centinaio di metri si ferma. Entra in un negozietto, compra delle bevande super colorate ed energetiche e ce le offre. “Thank you Leoooo!” il grido che si alza in coro. Cappellino, una canotta della palestra dove vive e lavora, tatuaggi sbiaditi sulla pelle scura e qualche ematoma come ricordo di una caduta in moto. Questo è Leonard. Sudati, distrutti, sguardi che si incrociano come a dire “e anche oggi ce la siamo scampata”, esercizi improbabili di stretching, il countdown che ci porta a contare quanti minuti ci separano dal binomio doccia e colazione. Questi, siamo noi!

{loadposition adsenstestuale}

Durante la corsa erano tante le cose che incrociavano il nostro cammino. Sarebbe da prendere un foglio bianco e una matita e scriverle tutte attaccate, senza virgole né spazi, un po’ come la cantilena della lingua thai. “Taxi taxi, tuandredbaht” oppure il clacson dei “due panche” (dei simil tuk tuk) che cercavano di farci salire sul loro tragitto, oppure Leo che ci diceva “uok uok” intendendo il verbo “walk” ovvero “adesso si cammina fino a casa” come defatigante.

 

Sveglia, colazione e pronti via! Corsetta sul lungomare di Pattaya e poi si arriva fino in collina.Brava Federica, fai un pò di stretching che ci servirà! #sognathai15 #particonunafoto #tatroma #corricon

Posted by Vita da Turista on Sabato 12 dicembre 2015

Abbiamo corso un sacco, abbiamo scalato colline, abbiamo dribblato carrozzoni con cibo, bancarelle con vestiti, cagnolini randagi, ci siamo sfottuti a vicenda, abbiamo perso il fiato, abbiamo maledetto quel giorno che abbiamo deciso di non metterci a dieta, abbiamo fatto amicizia per convenienza con umidità e i quasi quaranta gradi di Bangkok. Abbiamo spento sveglie troppo presto, abbiamo aperto gli occhi troppo tardi, abbiamo contato ogni metro fatto con le nostre scarpe da ginnastica e abbiamo sperato che i nostri lacci si slacciassero, per fermarci e respirare un po’.

Abbiamo corso ai piedi del Grande Buddha, abbiamo corso sul lungo mare e in mezzo ai vicoletti. Ci siamo stancati, ma ci siamo divertiti e abbiamo raccolto tutte queste fatiche in un video. E questo sì, ti fa pensare che ogni chilometro percorso, ne sia davvero valso la pena.

 

Pattaya di corsa: il video finale!

Si è conclusa la nostra settimana dedicata alla corsa! Abbiamo deciso di raccogliere in un video i momenti più faticosi e i più divertenti! Guardatelo in HD!Vi siete divertiti insieme a noi?#sognathai15 #particonunafoto #corricon #tatroma

Posted by Vita da Turista on Sabato 12 dicembre 2015

Commenta

VitadaTurista

VitadaTurista

Novità da Vita da Turista